La soluzione c’è, si chiama Mosè!

Sistemi di purificazione di acqua personalizzati, domestici, professionali, grande pubblico.

L’azienda IHS

È specializzata nella progettazione, realizzazione e assemblaggio di impianti di trattamento acque, ad uso domestico e/o professionale, di microfiltrazione, ultrafiltrazione, iperfiltrazione o osmosi inversa. Inoltre realizza, assembla ed installa le case dell’acqua per le Pubbliche Amministrazioni. Il progetto denominato “UltrafiltrazioneMosè”, garantisce una soluzione economica, ecosostenibile, ed applicabile. Grazie a tali impianti di purificazione, si permette l’utilizzo delle risorse del nostro territorio, evitando il consumo delle materie plastiche e il suo costo per lo smaltimento. Aderiamo nel settore della “Green Economy” mirando tra gli obbiettivi alla riduzione dell’impatto ambientale mediante provvedimenti in favore dello sviluppo sostenibile, nello specifico alla riduzione del rifiuto plastico e all’utilizzo di risorse a KM0.

L’azienda è certificata ISO:9001 per la gestione e ISO:14001 per l’ambiente.

Il progetto Mosè

Da qui nasce il progetto Mosè, una soluzione economica, ecosostenibile, ed applicabile. Attraverso l’utilizzo di specifici impianti di purificazione, raffreddamento e gasatura, Mosè permette l’utilizzo delle risorse del nostro territorio; l’Irpinia, vanta una bevanda eccezionale: la sua acqua, proveniente da enormi bacini naturali, tra i più grandi d’Italia. Quindi la possibilità di usufruire di questa grande risorsa in alternativa ai distributori di bottiglie d’acqua in PET. L’acqua distribuita dalla rete oltre a rispondere alle caratteristiche chimico-fisiche e microbiologiche di potabilità, risulta immediatamente disponibile e di ottime caratteristiche organolettiche. Mosè, non modifica tali parametri ma tende ad affinarli, eliminando il cloro e il sapore metallico. Si evita così l’acqua in bottiglie di plastica, il loro trasporto, il loro significativo costo e soprattutto il loro scarto come rifiuto nell’ambiente.

Le sei fasi di purificazione del nostro sistema.

L’acqua proveniente dalla rete idrica, attraversa un primo filtro a sedimenti, dove vengono trattenute le eventuali impurità grosse quali ruggine, pietrisco, sabbia ecc.

L’acqua, poi, raggiunge un secondo filtro composto da:

• Carboni sinterizzati all’argento, che rimuovono il cloro con i suoi derivati, odori e sapori indesiderati

• Membrana ad ultrafiltrazione che garantisce la rimozione di eventuali batteri, virus ed endotossine

 

Nella terza fase, l’acqua viene sottoposta a disinfezione attraverso uno specifico sterilizzatore a raggi UV da 500 lt/h ove si garantisce l’eliminazione di qualunque eventuale germe.

In questa fase, l’acqua viene confluita nell’apposito frigogasatore ove verrà refrigerata a temperatura controllata e successivamente gassata. L’apparecchiatura in oggetto è costruita in Italia con materiali atossici, idonei e certificati al contatto con l’acqua potabile.

L’acqua viene gassata (quando richiesta) all’interno di un carbonatore in acciaio Inox, alimentato da una pompa dove confluiscono H2O e il Co2 alimentare; quest’ultimo proveniente da appositi contenitori con specifica identificazione del lotto di produzione e conforme alla normativa HACCP.

In questa fase l’acqua attraversa gli UVLED, installati poco prima degli ugelli di erogazione. La loro azione impedisce e protegge l’impianto da fenomeni di retrocontaminazione batterica
sui punti critici di prelievo

In questa fase l’acqua in uscita dalle UVLED attraversa nel tubo alimentare e termina nella parte superiore della bocchetta di prelievo realizzata in acciaio AISI304. Pertanto, non avrà alcuna possibilità di contatto diretto con l’esterno.

In questa ulteriore fase, in caso di assenza di prelievo d’acqua, l’impianto dispone di un controllo di erogazione automatica denominata “Auto-Flushing” che si attiva ogni 6 ore al fine di evitare rischi di ristagno d’acqua.